Architettura, Campi Flegrei Home, In Evidenza, Territorio

CONSIGLIO COMUNALE DI POZZUOLI/In discussione la delibera sulla gestione del bene Rione Terra

1 giugno 2016

Era il primo punto all’odg del Consiglio Comunale di Pozzuoli, la discussione della delibera sulla gestione del bene Rione Terra, fissato per le ore 17, ma accortisi della folta presenza di cittadini e attivisti del meetup Pozzuoli in sala hanno ritenuto opportuno votare all’unanimità l’inversione degli ordini del giorno.

Al Consiglio Comunale di Pozzuoli della gestione del Rione Terra si è quindi cominciato incredibilmente a discutere solo alle ore undici, e si è concluso all’una di notte.

L’art. 112 del codice dei beni culturali prevede due modalità di gestione.
La gestione diretta pubblica da parte dell’ente  e la gestione indiretta.
Tra le gestioni indirette c’è la possibilità di optare per la fondazione di “Partecipazione” (nostra proposta), dove l’ente pubblico mantiene una posizione di regia e di controllo e la concessione di valorizzazione (proposta loro), dove il fine primario é  la “valorizzazione economica del bene” a gestione privata.

In altri tempi , e con altre economie a disposizioni avremmo richiesto certamente una gestione diretta pubblica del bene; oggi, con le difficoltà economiche che ci troviamo ad affrontare convenuto che un apporto dei privato possa essere un necessario contributo, ma senza perdere MAI la regia, la preminenza dell’Ente pubblico che si deve muovere nell’interesse del bene comune per la collettività.

La scelta del Comune di Pozzuoli ci appare pericolosa e foriera di tristi scenari futuri. L’assessore Gerundo in piazza il 26 maggio, per rassicurarci, disse che “non sarà una gestione blindata”, ma se non sarà blindata sarà sicuramente chiusa, privata, sottratta ai cittadini e alle economie del posto.

Un gestore unico sarà necessariamente un colosso economico estraneo al nostro territorio che accentrata nelle sue mani i benefici di un bene pubblico importantissimo su cui il pubblico ha investito decenni di aspettative e centinaia di milioni, il territorio come al solito ne riceverà briciole e cancelli!

Il giorno 26 maggio c’è stata la discussuione aperta sul merito. La fondazione di partecipazione è un metodo gestionale innovativo nato dal territorio, per il territorio. Queste sono alcune immagini dell’incontro.

0

Paola Nugnes

Leave a comment

Paola Nugnes
Condividi